Il primo dizionario Italiano- Kriolu è finalmente una realtá

Italiano /Creolo - Talianu /kriolu    
Abbiamo fatto riferimento alla variante Badiu (Isola di Santiago), in quanto è parlata da ben oltre la metá della popolazione capoverdiana.
Le varianti delle altre isole, che derivano dalla Storia e dal periodo di popolamento sono spesso rilevanti (come tra i dialetti italiani).
Nelle isole piú turistiche sentirete tutte le variabili dovute all'immigrazione massiccia, alla ricerca di una occupazione.
foto di Roberto e Patrizia

  • Dizionari in altre Lingue:

-Dictionnaire Cap-Verdien/ Francais – Nicolas Quint-Abrial – Ed. L’Harmattan 1999

-Dictionnaire Français/ Cap-Verdien – Nicolas Quint-Abrial – Ed. L’Harmattan 1997

-Grammaire de la Langue Cap-Verdienne – N.  Quint-Abrial – Ed. L’Harmattan 2000

http://www.editions-harmattan.fr/index.asp?navig=catalogue&obj=result&andor=OR&artiste=quint%20abral&orderby=titre&ordermode=ASC

 

-Dicionário Pratico Portugues/ Caboverdiano - M. Mendes, N. Quint, F.Regageles, A. Semedo - Ed. Verbalis 2002
oppure :

sull’interessante il dizionario Capoverdiano/ Portoghese on-line www.priberam.pt/dcvpo

 

 

  • Per la linguistica del Creolo Capoverdiano e di altre Lingue vedere:

  • Per chi conosce il Portoghese puó essere utile anche:

Portuguese for travellers / Portugues para Viajantes – Portuguese Online

http://www.travlang.com/languages/cgi-bin/langchoice.cgi?page=main&lang1=english&lang2=portuguese

 

Dizionario Portoghese/ Italiano Online

http://dictionaries.travlang.com/PortugueseItalian/dict.cgi?query=ler&max=50

 

Dizionario della Lingua Portoghese

http://www.priberam.pt/DLPO/


- O Caboverdiano em 45 liçoes - Manuel Veiga - Ed. Inic 2002

  • Per chi conosce l'Inglese puó essere utile anche:

- Pa nu papia Kriolu - Manuel da Luz Gonçalves y Leila Lomba De Andrade - Edizioni M & L Enterprises - Boston, MA and Portland, ME 2003

 

CIBO IN CREOLO - KUMI KRIOLU
Pronuncia:
dj suona come g di giorno - g suona come gh di ghiotto - x suona come sc di sci- lh suona come gl di gli - nh suona gn di gnomo - tch suona come c di ciliegia.
Non esiste articolo e, normalmente, non esiste maschile, femminile, singolare e plurale.
Vi potrebbe esse utile sapere che in creolo (kriolu):

la colazione è kafé o pekenu almusu
il pranzo è almusu
la cena è djantá
la tavola è mésa
la forchetta è gárfu
il coltello è faka
il cucchiaio è kudjer
il tovagliolo è guárdanápu
la bottiglia è garáfa

il bicchiere è kopu
il vino è vinhu o binhu
l’acqua è águ
la birra è sarabedja o serveja
l’acquavite è grogu
il succo è sumu
il pane è pom
il riso è arós

 

AL MERCATO – MERCADU
quanto costa? è kantu? - è caro! sta karu! - è a buon prezzo sta baratu
frutta fruta
anacardo akaju
anguria balansia
annona cerimolia pinhom
arancia laranja
avocado bakati
banana banana
fragola murángu
goiaba guava
limone lumom
mango mangi
mela masam
papaia papaia
uva uva
verdura ortalisa
cavolo cappuccio rapodju
cavolo verde kobi
cipolla sabóla
coriandolo kuentru
fagiolini verdi sapatinha
farina farinha
grano trigu
mais midju
melanzana brijéla
patata batáta ngleza
patata dolce batáta o batáta doxi
peperoncino malgéta o piripiri
peperone pumentom
prezzemolo salsa
spinaci spinafre
zucca bóbra
zucchino bóbrinha

A COLAZIONE - KAFE’ ( PEKENU ALMUSU)

potrete chiedere:

  • katchupa è quella della sera prima che ormai si è addensata. La servono con fette di salamino e sormontata da un uovo fritto. Ottima!
  • uovo óbu (bollito ferbedu, fritto fritádu)
  • omelette óbu batidu o omelete
  • caffè kafé
  • espresso kafé pekenu (di solito è lo stesso caffè. Cambia la dimensione della tazza).
  • caffelatte kafé ku leti - galom (di solito in un bicchiere. Non è il cappuccino!)
  • latte leti
  • succo di frutta sumu
  • pane pom
  • toast tosta
  • toast con prosciutto e/o formaggio tosta mixta
  • marmellata doxi di…(guava, papaia ….)
  • (attenti, vi puó arrivare una camomilla. A Capo verde tè vuol dire semplicemente infuso di qualcosa!)
  • frutta fruta (a volte vi verrá servita a colazione: difficile trovarla al ristorante. Molto più probabilmente ve la comprerete al mercato mercadu) assieme a verdura e ortaggi (se avrete la possibilitá di cucinare).

AL RISTORANTE – ROSTORANTI

Appena seduti chiederete il menu ementa oppure “cosa c’è da mangiare?” “kusé bu teni pa-m kumi?”.
Avrete anche il diritto di esclamare “n-sta ku fómi” - ho fame - oppure “n-sta ku sedi - ho sete.

Il menu sará sempre scritto in un portoghese creolizzato e, spesso, dovrá essere interpretato. Per questo, eccezionalmente e da questo punto, questo capitolo ha una traduzione che non è, esclusivamente, né creolo né portoghese: abbiamo cercato di mettere le voci come, probabilmente, le troverete scritte sul menu!)
piatti tipici e ricorrenti:

  • arroz de mariscos riso con molluschi e crostacei (buono ma di solito abbastanza scotto e abbondante)
  • bife bistecca (che potrá essere di porku maiale, di atum tonno, di séra pesce serra…)
  • bitoque in genere una bistecca con uovo fritto
  • cabritada capretto in umido
  • cachupa (sorta di minestra di mais e fagioli con carne o pesce – spesso entrambi- e verdure).
  • calderada pesce in umido
  • caldo de peixe zuppa di pesce (pesce intero, di solito garopa) cotto con verdure tra cui: banana, manioca, patata dolce
  • canja de galinha pollo in brodo
  • churrasco pollo grigliato
  • croquete crocchette (in genere sono di pesce)
  • djagacida lardo di maiale in umido, di solito accompagnato con xeren
  • fejoada fagiolata (fagioli con carne, piú raramente con pesce. E’ un piatto di origine brasiliana).
  • linguiça o longuiça salsiccia affumicata.
  • moreia frita murena a tranci infarinata e fritta dopo marinatura in olio aceto e aglio
  • pastel de milho raviolo fritto con la pasta fatta di mais
  • pinchos spiedini (di solito di maiale)
  • rissois raviolo fritto
  • sopa zuppa, minestra liquida in genere di poche verdure
  • xeren specie di polenta con mais macinato grosso, con fagioli, accompagna vari piatti brodosi
  • Normalmente non viene servito il pane se non a richiesta. Tutte le pietanze vengono servite accompagnate da riso bollito, patate fritte o (a richiesta) bollite, cipolla pomodoro e cetriolo a rondelle, raramente qualche foglia di insalata.

Pesce, crostacei e molluschi pexi, morisku:

  • atum tonno
  • séra pesce serra
  • mureia o moreia murena
  • garropa una specie di piccola cernia da porzione
  • dorada quasi un’orata
  • chicharro pesce azzurro molto grasso - da evitare.
  • lula totano
  • lapas patelle
  • buzio è l’interno di grosse conchiglie, bollito e condito con salse
  • percebes mollusco caratteristico di queste isole e delle coste atlantiche
  • lagosta aragosta
  • camaroes gamberi
  • polvo polpo

carne kárni:

  • cabrito capretto
  • frango pollo
  • pato anatra
  • porku maiale
  • vaka mucca

contorni (di solito la scelta è limitatissima):

  • alfase insalata
  • batáta ‘ngleza patata (fritadu fritta, ferbédu bollita)
  • batáta doce o semplicemente batáta patata dolce
  • tomate pomodoro
  • se volete della salsa chiedete molho o modju (magari piccante picante con peperoncino piripiri o malagueta). Se chiederete salsa vi porteranno il prezzemolo!

Queixo o kexu formaggio (di solito di capra) quando vi dicono che è di téra vuol dire che è nostrano)

dolci (è facile capitare in ristoranti che non hanno il dolce):

  • bolu torta dolce
  • doce di papaia marmellata di papaia generalmente servita come dessert accompagnata a striscioline di formaggio.
  • jeládu gelato (di solito sono confezionati)
  • pudim budino (de leite con uova e latte, de coco di cocco, de kexu col formaggio)
  • e… alla fine… “il conto per favore?” “kónta favor?”
    La mancia non è un obbligo, ma tenete conto che la cameriera raramente guadagna piú di 150 euro al mese e voi sapete quanto spendete per la vostra vacanza…

Glossario pratico

bu ta papia kriolu?- “parli Creolo ?” vi sentirete chiedere spesso.
Al di lá del fatto che parliate Creolo oppure no, non avrete molte difficoltá a comunicare con i capoverdiani.
Il turista verrá sempre accolto con quel misto di cordialitá e riverenza che ha fatto sí che tutte le guide in commercio indichino gli autoctoni come: gente semplice, cordiale, disponibile, che ama le feste, i divertimenti e la buona musica.

La lingua ufficiale di Capo Verde è il Portoghese ma la gente parla, normalmente, solo il Creolo. Si tratta di una lingua non scritta, una sorta di dialetto diremmo noi.
Solo nel dicembre 1998, nella prospettiva di dare al Kriolu pari dignitá con il Portoghese, come lingua ufficiale, è stato approvato dal Governo di Capo Verde, a titolo sperimentale, l’alfabeto ALUPEC.
In occasione della revisione costituzionale del 1999 il Parlamento riconosceva la “capacitá virtuale” del Kriolu di essere lingua e consegnava allo Stato l’incarico di creare le condizioni per l’ufficializzazione alla pari del Portoghese.
Il Kriolu è nato dalla necessitá di intendersi tra africani ed europei. Quindi, necessariamente, è una lingua molto limitata nel numero dei vocaboli, gran parte dei quali sono mutuati dalle lingue africane e da quelle europee.

Vi forniamo, di seguito, un brevissimo glossario, senz’altro utile per i contatti con la popolazione locale:

Pronuncia:
dj suona come g di giorno - g suona come gh di ghiotto - x suona come sc di sci- lh suona come gl di gli - nh suona gn di gnomo - tch suona come c di ciliegia.
Non esiste articolo e, normalmente, non esiste maschile, femminile, singolare e plurale.


  • Conversazione

    ·  avete una camera? bu tem um kuartu drumi?.

    ·  camera con due letti kuartu ku dós kama

    ·  camera matrimoniale kuartu ku kama pa dós algem

    ·  camera con bagno privato kuartu ku kasa-banhu partikular

    ·  con acqua calda ku águ kenti

    ·  non capisco n' ka sta 'ntendi

    ·  parli Italiano? bu ta papia Talianu?

    ·  grazie obrigadu

    ·  per favore favór

    ·  chi? kem?

    ·  come? komu?

    ·  dove undi

    ·  che ora è? ki óra stá?

    ·  cosa kusa

    ·  perché? pamodi?

    ·  puoi? posso? podi?

    ·  dammi da-n

    ·  mostrami mostra-n

    ·  quanto? kantu?

    ·  quanto tempo? kantu tempu?

    ·  quanto distante? kantu lonji?

    ·  cosa è quello? kel è kusè?

    ·  cosa è questo? keli è kusè?

    ·  buon giorno bom dia

    ·  buon pomeriggio bo tardi

    ·  buona sera bo noti

    ·  buona notte bo noti

    ( dia è sino a mezzogiorno in punto, tardi è sino a quando è buio)

    ·  arrivederci ti logu

    ·  arrivederci ti proxima

    ·  arrivederci a domani ti manham

    ·  come ti chiami? moki bu tchoma?

    ·  il mio nome è... nha nomi è...

    ·  come stai? moki bu sta?

    ·  bene bem

    ·  va tutto bene tudu bem, tudu dretu

    ·  dove abiti? undi bu ta mora?

    ·  quanti anni hai? ki idadi bu tem?

    ·  cosa vuoi? kusa bu kre?

    ·  buona fortuna bo sorti

    ·  farmacia formása

    ·  medico dotór

    ·  polizia pulísia

    ·  ospedale spital

    ·  Poste Kureio

    ·  lettera karta

    ·  cartolina pustal

    ·  automobile káru

    ·  da dove si va per... na undi bai pa...

    ·  benzina gazulina

    ·  gasolio gazóli

    ·  pompa di benzina bomba di gazulina

    ·  crick makaku

    ·  gomma (ruota) pineu

    ·  negozio di alimentari loja di liméntu/ di kumida

    ·  sigaretta sigáru

    ·  fare pipí fasi xixí

    ·  chiuso fitchadu

    ·  aperto abertu

    ·  io ho m' tem

    ·  io non ho m' ka tem

    ·  molto tcheu

    ·  poco poku


  • Termini specifici e ricorrenti

    ·  aluguer/iassi pulmino a dodici posti utilizzato per il trasporto dei passeggeri. Non ha orario, non ha fermate prestabilite. Parte quando è ragionevolmente pieno.

    ·  badiu dal latino Vadius (fuggitivo). Dall'originale, che indicava gli schiavi fuggiaschi, è passato ad indicare gli abitanti di Santiago che da quelle fughe hanno origine solo in parte.

    ·  sampadjudu l'opposto di badiu. Indica gli abitanti di tutte le altre isole. Sia badiu che sampadjudu vengono usati dalle due parti in termini vagamente spregiativi.

    ·  mandjaku africano nero del continente (di solito senegalesi o guineensi). Il termine viene usato in senso marcatamente dispregiativo.

    ·  sodadi letteralmente: nostalgia. Per il capoverdiano, isolano, emigrante e fortemente sentimentale acquisisce un significato particolarmente marcato.

    ·  morabeza praticamente intraducibile il termine "morabeza" indica, secondo quell'innamorato di Capo Verde che è il professor A. M. Sobrero: "...l'amore per la propria terra, la nostalgia, l'immagine, il ricordo, quel che si porta dentro del proprio passato capoverdiano. La nostalgia del rumore del mare, la risata a scuola, la paura di emigrare, la decisione, la speranza di guadagnare, di mandare i soldi a casa, di tornare. ......... Si emigra con morabeza e morabeza è la certezza di un'isola lontana, in qualche parte dell'oceano."

    ·  rubera / ribeira indica sia i fiumi (a Capo Verde stagionali e secchi per molti mesi all'anno) che le profonde vallate che da loro traggono origine. Di solito costituiscono vere e proprie oasi di verde.

    ·  mátu / mato il bosco, la montagna. A Capo Verde indica spesso, semplicemente l'interno dell'isola.

    ·  regadiu / regadio terra irrigua. Le zone che possono, grazie alla presenza dell'acqua, essere coltivate durante tutto l'anno.

    ·  sekeru /sequeiro terreno secco. Il contrario di regadio. Le zone che si possono coltivare solo in caso di piogge.

    ·  grogu / grogue distillato di canna da zucchero.

    ·  trapiche indica sia la fabbrica artigianale di grogu sia la pressa rudimentale usata per schiacciare la canna ed estrarne il succo.

    ·  pontchi / ponche tradizionalmente, mistura di grogu e di mel di cana (melassa). Oggi vengono fatti altri tipi di pontchi mischiando la frutta con il grogu.

    ·  sobrado costruzioni padronali del periodo coloniale.

    ·  --

    ·  --

    ·  --

    ·  --


  • I giorni e i numeri

    ·  oggi oxi

    ·  domani manham.

    ·  domani mattina manham sédu.

    ·  dopodomani otra manham

    ·  ieri onti

    ·  l'altro ieri ontonti



    ·  lunedí sugunda fera

    ·  martedí tèrsa fera

    ·  mercoledí kuárta fera

    ·  giovedí kinta fera

    ·  venerdí sèsta fera

    ·  sabato sábru

    ·  domenica dia dimingu



    ·  uno um

    ·  due dós

    ·  tre trés

    ·  quattro kuátu

    ·  cinque sinku

    ·  sei séx/ sax

    ·  sette séti

    ·  otto oitu

    ·  nove nóvi

    ·  dieci dés.

    ·  undici onzi

    ·  dodici dozi

    ·  tredici treizi

    ·  quattordici katórzi

    ·  quindici kinzi

    ·  sedici dizaséx

    ·  diciassette dizaséti

    ·  diciotto dizoitu

    ·  diciannove dizanóvi

    ·  venti vinti

    ·  ventuno vinti-um

    ·  ventidue vinti dós

    ·  ventitre vinti trés

    ·  trenta trinta

    ·  quaranta korenta

    ·  cinquanta sunkuenta

    ·  sessanta sasenta

    ·  settanta satenta

    ·  ottanta oiténta

    ·  novanta noventa

    ·  cento sem

    ·  duecento duzéntus

    ·  cinquecento kinhentus

    ·  mille mil

    ·  un milione miliom



    ·  primo purmeru

    ·  secondo sugundu

    ·  terzo tirseru

    ·  quarto kuártu

    ·  quinto ki bem na lugár numbru sinku

    ·  sesto ki bem na lugár numbru sax


  • Glossario per il cibo, mercato, ristorante…

    Italiano / Creolo

    ·  “cosa c’è da mangiare?” “kusè bu teni pa-m kumi?”.

    ·  “è a buon prezzo” “sta baratu

    ·  “è caro!” “sta karu!

    ·  “ho fame” “n-sta ku fómi

    ·  “ho sete” “n-sta ku sedi”.

    ·  “il conto per favore?” “kónta favor?

    ·  “quanto costa?” “è kantu?

    ·  acqua águ

    ·  anacardo akaju (noi conosciamo dell’anacardo solo una parte del frutto che viene tostato e salato, non è altro che il picciolo del frutto a forma di fragolone con pelle liscia, succoso, di colore rosso e giallo)

    ·  anatra pátu

    ·  anguria balansia

    ·  annona cerimolia pinhom

    ·  aragosta lagosta

    ·  arancia laranja

    ·  arrosto ásadu

    ·  avocado bakati

    ·  banana banana (fate molta attenzione a non comprare la banana da cucinare che è verdissima: è immangiabile cruda)

    ·  bicchiere kopu

    ·  birra sarabedja o serveja

    ·  bistecca bifi (che potrá essere di porku maiale, di atum tonno, di sèra pesce serra…)

    ·  bistecca bitoki (in genere una bistecca con uovo fritto)

    ·  bollito ferbedu

    ·  bottiglia garáfa

    ·  budino pudim (di leti con uova e latte, di koku di cocco, di kexu col formaggio)

    ·  buzio búziu (è l’interno di grosse conchiglie, bollito e condito con salse)

    ·  cáchupa katchupa (sorta di minestra di mais e fagioli con carne o pesce - spesso entrambi - e verdure). Al mattino vi verrá servita quella della sera prima, che ormai si è addensata, con fette di salamino e sormontata da un uovo fritto. Ottima!

    ·  caffè kafé

    ·  caffelatte kafé ku leti - galom (di solito in un bicchiere. Non è il cappuccino!)

    ·  capretto in umido kábritada

    ·  capretto kabritu

    ·  carne kárni

    ·  cavolo cappuccio rapodju

    ·  cavolo verde kobi

    ·  cena djantá

    ·  chicharro tchitcharu pesce azzurro molto grasso - da evitare.

    ·  cipolla sabóla

    ·  coltello faka

    ·  coriandolo kuentru

    ·  crocchette króketi (in genere sono di pesce)

    ·  cucchiaio kudjer

    ·  distillato di canna da zucchero grogu – (póntchi è il grogu a cui è stata aggiunta della melassa - mel di cana - o della frutta)

    ·  espresso kafé pekenu (di solito è lo stesso caffè. Cambia la dimensione della tazza).

    ·  fagiolata fixoada (fagioli con carne, piú raramente con pesce. E’ un piatto di origine brasiliana).

    ·  fagiolini verdi sapatinha

    ·  farina farinha

    ·  forchetta gárfu

    ·  formaggio kexu (di téra nostrano)

    ·  fragola murángu

    ·  fritto fritádu

    ·  frutta fruta

    ·  gambero kamárom

    ·  garropa garopa una specie di piccola cernia da porzione

    ·  gelato jeládu (di solito sono confezionati)

    ·  goiaba guava

    ·  grano trigu

    ·  grigliato gredjadu

    ·  insalata alfása

    ·  lardo di maiale in umido djagácida (di solito accompagnato con xerem)

    ·  latte leti

    ·  limone lumom

    ·  maiale porku

    ·  mais midju

    ·  mango mangi

    ·  marmellata doxi di (guava, papaia )

    ·  marmellata di papaia doxi di papaia (generalmente servita come dessert accompagnata a striscioline di formaggio)

    ·  mela masam

    ·  melanzana brijéla

    ·  menu ementa

    ·  mercato merkadu

    ·  molluschi e crostacei morisku

    ·  mucca báka

    ·  murena moreia

    ·  murena fritta moreia frita murena a tranci infarinata e fritta dopo marinatura in olio aceto e aglio

    ·  omelette óbu batidu o omelete

    ·  pane pom

    ·  papaia papaia

    ·  patata batáta ‘ngleza (fritadu fritta, ferbédu bollita)

    ·  patata dolce batáta doxi o semplicemente batáta

    ·  patella lápa

    ·  peperoncino malgéta o piripiri

    ·  peperone pumentom

    ·  persebes (mollusco caratteristico di queste isole e delle coste atlantiche)

    ·  pesce in umido kalderada

    ·  pesce pexi

    ·  pesce serra sèra

    ·  polenta xerem (specie di polenta con mais macinato grosso, con fagioli. Accompagna vari piatti brodosi)

    ·  pollo frángu

    ·  pollo grigliato tchurascu

    ·  pollo, gallina in brodo kanja di galinha

    ·  polpo polvu

    ·  pomodoro tumáti

    ·  pranzo almusu

    ·  prezzemolo sálsa

    ·  prima colazione kafé - pekenu almusu

    ·  raviolo fritto fatto con la pasta di mais pastèl di midju

    ·  raviolo fritto risois

    ·  riso arós

    ·  riso con molluschi e crostacei arós di morisku (buono ma di solito abbastanza scotto e abbondante)

    ·  salsa modju (piccante pikanti , con peperoncino ku piripiri o ku malgéta)

    ·  salsiccia affumicata longisa

    ·  spiedino pintchu (di solito di maiale)

    ·  spinaci spinafre

    ·  succo di frutta sumu

    ·  tavola mésa

    ·  tè (attenti, vi puó arrivare una camomilla. A Capo Verde tè vuol dire semplicemente infuso di qualcosa!)

    ·  toast con prosciutto e/o formaggio tosta mixta

    ·  toast tosta

    ·  tonno atum (bariga di atum pancia di tonno, ventresca - ottima grigliata!)

    ·  torta dolce bolu

    ·  totano lula

    ·  tovagliolo guárdanápu

    ·  uovo óbu

    ·  uva uva

    ·  vino vinhu o binhu (bianco branku, rosso tintu)

    ·  zucca bóbra

    ·  zucchino bóbrinha

    ·  zuppa di pesce kaldu di pexi (pesce intero - di solito garopa - cotto con verdure tra cui: banana, manioca, patata dolce)

    ·  zuppa sopa (minestra liquida in genere di poche verdure)

    Kriolu / Talianu

    ·  “ kusè bu teni pa-m kumi?” “cosa c’è da mangiare?”

    ·  “è kantu?” “quanto costa?”

    ·  “kónta favor?” “il conto per favore?”

    ·  “n-sta ku fómi” “ho fame”

    ·  “n-sta ku sedi” “ho sete”

    ·  “sta baratu” “è a buon prezzo”

    ·  “sta karu!” “è caro!”

    ·  águ acqua

    ·  akaju anacardo (noi conosciamo dell’anacardo solo una parte del frutto che viene tostato e salato, non è altro che il picciolo del frutto a forma di fragolone con pelle liscia, succoso, di colore rosso e giallo)

    ·  alfása insalata

    ·  almusu pranzo

    ·  arós de morisku riso con molluschi e crostacei (buono ma di solito abbastanza scotto e abbondante)

    ·  arós riso

    ·  ásadu arrosto

    ·  atum tonno (bariga di atum pancia di tonno, ventresca - ottima grigliata!)

    ·  báka mucca

    ·  bakati avocado

    ·  balansia anguria

    ·  banana banana (fate molta attenzione a non comprare la banana da cucinare che è verdissima: è i mmangiabile cruda)

    ·  batáta ‘ngleza patata (fritadu fritta, ferbédu bollita)

    ·  batáta doxi o semplicemente batáta patata dolce

    ·  bifi bistecca (che potrá essere di porku maiale, di atum tonno, di sèra pesce serra…)

    ·  bitoki bistecca (in genere una bistecca con uovo fritto)

    ·  bóbra zucca

    ·  bóbrinha zucchino

    ·  bolu torta dolce

    ·  brijéla melanzana

    ·  búziu (è l’interno di grosse conchiglie, bollito e condito con salse)

    ·  djagácida lardo di maiale in umido (di solito accompagnato con xerem)

    ·  djantá cena

    ·  dorada quasi un’orata

    ·  doxi di papaia marmellata di papaia (generalmente servita come dessert accompagnata a striscioline di formaggio)

    ·  doxi di (guava, papaia) marmellata

    ·  ementa menu

    ·  faka coltello

    ·  farinha farina

    ·  ferbedu bollito

    ·  fixoada fagiolata (fagioli con carne, piú raramente con pesce. E’ un piatto di origine brasiliana).

    ·  frángu pollo

    ·  fritádu fritto

    ·  fruta frutta

    ·  galom - kafé ku leti caffelatte (di solito in un bicchiere. Non è il cappuccino!)

    ·  garáfa bottiglia

    ·  gárfu forchetta

    ·  garopa una specie di piccola cernia da porzione

    ·  gredjadu grigliato

    ·  grogu distillato di canna da zucchero (póntchi è il grogu a cui è stata aggiunta della melassa - mel di cana - o della frutta)

    ·  guárdanápu tovagliolo

    ·  guava goiaba

    ·  jeládu gelato (di solito sono confezionati)

    ·  kábritada capretto in umido

    ·  kabritu capretto

    ·  kafé - pekenu almusu prima colazione

    ·  kafé caffè

    ·  kafé pekenu espresso (di solito è lo stesso caffè. Cambia la dimensione della tazza).

    ·  kalderada pesce in umido

    ·  kaldu di pexi zuppa di pesce (pesce intero - di solito garopa - cotto con verdure tra cui: banana, manioca, patata dolce)

    ·  kamárom gambero

    ·  kanja di galinha pollo, gallina in brodo

    ·  kárni carne

    ·  katchupa sorta di minestra di mais e fagioli con carne o pesce – spesso entrambi- e verdure. Al mattino vi verrá servita quella della sera prima, che ormai si è addensata, con fette di salamino e sormontata da un uovo fritto. Ottima!

    ·  kexu formaggio (se vi dicono che è di téra vuol dire che è nostrano)

    ·  kobi cavolo verde

    ·  kopu bicchiere

    ·  króketi crocchette (in genere sono di pesce)

    ·  kudjer cucchiaio

    ·  kuentru coriandolo

    ·  lagosta aragosta

    ·  lápa patella

    ·  laranja arancia

    ·  leti latte

    ·  longisa salsiccia affumicata

    ·  lula totano

    ·  lumom limone

    ·  malgéta o piripiri peperoncino

    ·  mangi mango

    ·  masam mela

    ·  merkadu mercato

    ·  mésa tavola

    ·  midju mais

    ·  modju salsa (piccante pikanti , con peperoncino ku piripiri o ku malgéta)

    ·  moreia frita murena a tranci infarinata e fritta dopo marinatura in olio aceto e aglio

    ·  moreia murena

    ·  morisku molluschi e crostacei

    ·  murángu fragola

    ·  óbu batidu o omelete omelette

    ·  óbu uovo

    ·  papaia papaia

    ·  pastèl di midju raviolo fritto fatto con la pasta di mais

    ·  pátu anatra

    ·  persebes mollusco caratteristico di queste isole e delle coste atlantiche

    ·  pexi pesce

    ·  pinhom annona cerimolia

    ·  pintchu spiedino (di solito di maiale)

    ·  polvu polpo

    ·  pom pane

    ·  porku maiale

    ·  pudim budino (di leti con uova e latte, di koku di cocco, di kexu col formaggio)

    ·  pumentom peperone

    ·  rapodju cavolo cappuccio

    ·  risois raviolo fritto

    ·  sabóla cipolla

    ·  sálsa prezzemolo

    ·  sapatinha fagiolini verdi

    ·  sarabedja o serveja birra

    ·  sèra pesce serra

    ·  sopa zuppa (minestra liquida in genere di poche verdure)

    ·  spinafre spinaci

    ·  sumu succo

    ·  sumu succo di frutta

    ·  tchitcharu pesce azzurro molto grasso - da evitare.

    ·  tchurascu pollo grigliato

    ·  tosta mixta toast con prosciutto e/o formaggio

    ·  tosta toast

    ·  trigu grano

    ·  tumáti pomodoro

    ·  uva uva

    ·  vinhu o binhu vino (bianco branku, rosso tintu)

    ·  tè (attenti, vi puó arrivare una camomilla. A Capo Verde tè vuol dire semplicemente infuso di qualcosa!)

    ·  xerem polenta (specie di polenta con mais macinato grosso, con fagioli. Accompagna vari piatti brodosi)